Tarature

Protezioni di interfaccia

Dopo l’entrata in vigore delle Norme CEI 0-21, la connessione alla rete elettrica nazionale di impianti di potenza superiore a 6kW deve essere realizzata tramite inverter conformi alla normativa e protezioni di interfaccia esterne.

Per poter essere accettate dal gestore di rete le protezioni di interfaccia esterne (SPI) devono essere certificate e tarate dove necessario, accompagnate da un documento (non modificabile) che attesti l’effettiva taratura.
Questo è un passaggio cruciale per poter allacciare l’impianto di produzione alla rete.

Vega Facility s.r.l. mette a disposizione dei propri clienti sia la fornitura delle protezioni di interfaccia già tarate che la taratura dei dispositivi già in possesso dei produttori.

Fornitura

Vega Facility s.r.l. è in grado di fornire i dispositivi già tarati ed accompagnati dalla certificazione che rispetta le richieste del gestore di rete. Ad oggi i dispositivi che risultano essere conformi alla normatica CEI 0-21 sono:

Beghelli SPA, art. 15320, firmware 2.0
Col Giovanni Paolo spa – SEB, art. DIA3S, firmware 1.0
ComAp, art. MainPro, firmware 1.3
Lovato Electric, art. PMVF20, firmware WM400A0208
Lovato Electric, art. PMVF20 D048, firmware WM400A0208
Microelettrica Scientifica SPA, art. MC 3V-CEI, firmware 1111.37.01.A o successive
Thytronic spa, art. NV021, firmware 2.70 o successive

Taratura

Per i clienti che sono già in possesso di un dispositivo di protezione di interfaccia, Vega Facility s.r.l. è in grado di tararlo in maniera conforme alle richieste del gestore di rete e produrre la documentazione necessaria attraverso la cassetta di prova relè ISA.

Non esitare a contattarci per conoscere tutti i nostri servizi.